JNT
Logo_EU
Logo_Daphne
Join_The_Net
Sprachauswahl
eu
at
be
bg
cy
cz
de
dk
ee
es
fi
fr
gb
gr
hu
ie
it
lt
lu
lv
mt
nl
pl
pt
ro
se
si
sk
linie_oben
PTSD come conseguenza della violenza sulle donne

Il PTSD è una risposta delle persone normali ad una situazione anomala. L'esperienza di una minaccia o di un pericolo per la vita può spingere quasi tutti nella disperazione profonda. L'unica differenza tra le persone che sviluppano il PTSD e coloro che non lo sviluppano è il modo di affrontare l’esperienza traumatica. La ricerca epidemiologica mostra che circa un terzo della popolazione europea si trova ad affrontare un evento traumatico almeno una volta nel corso della vita. Eppure non tutte le persone colpite da un trauma sviluppano una sintomatologia complessa che richiede un trattamento. Attualmente si rileva che questo si verifica in circa il 20 e il 30% dei casi. Ci sono alcuni fattori che favoriscono lo sviluppo del disturbo post-traumatico da stress. Per esempio il rischio di sviluppare il DPTS aumenta quando non è presente un sostegno dopo l'evento, quando la vittima è in cattive condizioni fisiche, quando l'ambiente sociale è sfavorevole o quando si sono verificati traumi in precedenza.
Le persone colpite vittime di violenza sessuale - per lo più donne e ragazze – sviluppano il disturbo post-traumatico da stress con particolare frequenza. In tali casi sono presenti un numero particolarmente elevato di fattori di rischio. Si presume in diversi studi che fino al 80% di queste vittime sviluppano sintomi post-traumatici.
 
Per saperne di più sui sintomi del PTSD >>>>>

Per saperne di più sui fattori di rischio >>>>>