JNT
Logo_EU
Logo_Daphne
Join_The_Net
Sprachauswahl
eu
at
be
bg
cy
cz
de
dk
ee
es
fi
fr
gb
gr
hu
ie
it
lt
lu
lv
mt
nl
pl
pt
ro
se
si
sk
linie_oben
Perchè è nata la rete?

Il Disturbo post-traumatico da stress (PTSD), come conseguenza della violenza di genere è ancora considerato una questione di interesse marginale in molti paesi europei. L’interesse delle reti europee e dei gruppi di ricerca esistenti si è concentrato principalmente sulle implicazioni psicologiche del trauma e del PTSD soprattutto in relazione ad altri aspetti: traumi di guerra,  incidenti, catastrofi naturali o stragi. Quasi nessuno presta attenzione al fatto che all’interno della nostra società la violenza contro le donne è una diffusa violazione dei diritti umani. Il non considerare tale problema o considerarlo un tabù ha come conseguenza importante l’inadeguatezza dell’assistenza e del trattamento delle donne vittime di violenza che sviluppano un PTSD.

Le organizzazioni che hanno dato avvio alla Rete Europea del Trauma hanno iniziato a collaborare dal 2003 in progetti cross-nazionali con la finalità di migliorare l’offerta di sostegno per le donne che hanno sviluppato traumi a causa della violenza. La Commissione Europea ha finanziato questi progetti, in quanto la lotta contro la violenza sulle donne è una misura da adottare non solo nei singoli paesi membri ma anche all’interno dell'Unione europea nel suo complesso. Il programma Dafne si pone in linea con questo obiettivo e tra le altre attività ha fornito i fondi per fondare la Rete Europea del Trauma. Dall'esperienza acquisita in questi progetti è emersa l'idea della creazione della rete Europea del Trauma.

E’ necessario un cambiamento nella politica e negli atteggiamenti che permetta di rendersi conto che la violenza contro le donne non ha effetti solo sulla singola vittima e sul singolo autore ma è una realtà sociale europea che ha conseguenze dannose sulla salute delle donne in generale. Per promuovere tale cambiamento è necessario un intenso scambio a livello nazionale e europeo tra gli ambienti di ricerca, le istituzioni e gli operatori che entrano in contatto con le donne vittime di violenza.

Per saperne di più sui progetti europei in materia di PTSD come conseguenza della violenza contro le donne>>>>